Escursioni

Paestum,Velia, Roccagloriosa, Moio della Civitella  sono alcuni dei siti archeologici raggiungibili in breve tempo da Palinuro. Anche  la Certosa di Padula, La Madonna del Monte, le Grotte di Pertosa e alcune aree del PARCO: Monte cervati, l’inghiottitoio del  Bussento (Caselle in Pittari) e altre aree d’interesse naturalistico come la riserva faunistica WWF del Sele,  possono essere visitate nell’arco di una giornata.

Nei d’intorni di Palinuro inoltre esistono dei percorsi ciclabili e sentieri attrezzati che consentono, in pieno relax, di effettuare piccole passeggiate  tra salubri pinete, fiumi incontaminati e paesaggi panoramici mozzafiato. Potrete scegliere di sgambare tra le cenge del promontorio che raggiungono l’ameno faro, il fortino borbonico e le torri “ Saracene” risalenti al VII° secolo.
Oppure: salire sulla “ Molpa” dove, oltre alla grandiosa vista panoramica,  potrete girovagare tra vestigia preistoriche e ruderi di un castello. Una bella passeggiata attraverso il suggestivo Canyon, scavato per qualche milione di anni dal F. Mingardo, vi condurrà inoltre  al  piccolo, intatto, borgo medioevale di S.Severino. Sulla collina sabbiosa, posta alle spalle di Palinuro, a un tiro di schioppo dalla piazza della Chiesa, in località S.Paolo, potrete in fine passeggiare tra quel che resta del primo abitato Greco-Romano di Palinuro ( IV° -V ° sec.  a.C.).